Porto Torres, rubati i cuori d’argento ex voto della Beata Vergine della Consolata

0
35

Furto sacrilego in chiesa di primo mattino: indagano i carabinieri della compagnia cittadina

PORTO TORRES. Furto sacrilego stamattina, giorno di Pasqua, nella chiesa della Beata Vergine della Consolata a Porto Torres. Tra le 8.30 e le 10.30 del mattino qualcuno ha rubato i quattro cuori d’argento ex voto indossati dalla Madonna vestita a lutto. E’ stato il sagrestano Mario Sotgia a rendersi conto del furto e ad avvisare il parroco don Ferdinando Rum, quando è entrato in chiesa per cambiare l’abito alla Madonna con un nuovo manto celeste,. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Porto Torres che hanno avviato le indagini.

In chiesa non sono presenti telecamere, ma qualche aiuto agli investigatori potrebbe arrivare dagli impianti di videosorveglianza della zona. “Ieri sera ho celebrato la messa con la chiesa chiusa – commenta don Rum – e non mi sono accorto di niente, il furto deve essere avvenuto stamattina. Sono senza parole – aggiunge il sacerdote – prego per la coscienza di chi ha commesso questo gesto. Se sono uomini di coscienza non hanno bisogno di un mio appello, spero che si pentano di quello che hanno fatto”. Gli oggetti rubati non hanno un grande valore materiale ma rappresentano tanto per i fedeli.

continua a leggere su: La Nuova Sardegna

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome