in

Coronavirus, medici militari nelle case di riposo di Pozzomaggiore

Pasqua tra tamponi, colombe, uova di cioccolato e spumante

POZZOMAGGIORE. Tamponi, colombe, uova di Pasqua e spumante. È la «terapia sperimentale» introdotta dai sanitari militari nelle case di riposo di Pozzomaggiore. La task force composta da medici e infermieri dell’Esercito e della Marina militare, col supporto logistico della Brigata Sassari, sta aiutando l’Unità di crisi locale e si sta concentrando in particolare su quel che accade nelle case di riposo del nord Sardegna in seguito alla richiesta formulata dal prefetto di Sassari, Maria Luisa D’Alessandro e accolta dal Ministero della Difesa in accordo con la Regione Sardegna e l’Ats. Dopo Sassari, Ossi, Tula, Torralba e Porto Torres, oggi è toccato alle case di riposo «San Giorgio» e «Nostra Signora de Seunis», dove anziani e operatori sono stati sottoposti a tamponi faringei e altri test diagnostici.

I medici militari si sono accertati della corretta applicazione delle misure di prevenzione e contenimento del contagio e, a operazioni completate, hanno donato agli anziani colombe, uova di cioccolato e spumante. «È un gesto semplice ma che, nonostante l’emergenza che stiamo vivendo, consente anche a noi di condividere un piccolo ma significativo momento di gioia e di normalità insieme ai più deboli, senza dover rinunciare alle tradizioni», afferma il colonnello Stefano Ciancia, a guida dell’equipe medica militare. (ANSA).

continua a leggere su: La Nuova Sardegna

Voi cosa ne pensate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Enthusiast

Written by ViviSassari

Years Of MembershipList MakerMeme MakerPoll Maker

COVID-19. Medici e infermieri militari nelle case di riposo di Pozzomaggiore

Coronavirus, l’infettivologo Vella: «In Sardegna va meglio ma è presto per ripartire»