Pagati 10 milioni alle imprese

0
27

Procedura semplificata per liquidare le fatture, anche ai professionisti. Fois: «Servono atti concreti»

SASSARI. Questo è il momento in cui le rassicurazioni non bastano, e anche con le promesse non si fa molta strada. Servono atti concreti per scacciare la paura, per allontanare le preoccupazioni che velano di grigio una fase due sulla quale nessuno purtroppo ha certezze. E il momento dell’emergenza post-sanitaria rischia di essere altrettanto drammatico per le imprese e per i lavoratori, quindi per le famiglie.

E ora che ogni cosa sembra ancora più burocratica, i telefoni squillano a vuoto e non arrivano risposte, ecco che 10 milioni di euro messi in campo dalla Provincia di Sassari per pagare fatture alle imprese e ai professionisti rappresentano una luce di speranza. Denaro fresco che è già arrivato agli istituti di credito e quindi nella disponibilità di chi aspettava e in questo momento così difficile può tirare un sospiro di sollievo e guardare avanti con meno pessimismo.

«Abbiamo accolto favorevolmente la decisione della Regione, – afferma l’amministratore straordinario della Provincia Pietro Fois – una misura di semplificazione che ci consente di andare incontro alle esigenze di imprese e lavoratori, permettendogli di far fronte ai costi e alle spese, garantendo l’occupazione e il compimento delle opere in cantiere».

Passi concreti. Sulla base di quanto previsto dal provvedimento della giunta regionale per favorire un sostegno alla liquidità delle aziende, l’amministrazione provinciale ha disposto finora il pagamento di prestazioni a imprese e professionisti per complessivi 10 milioni di euro tra quelle già liquidate e quelle trasmesse al settore Finanziario per la pronta liquidazione.

La richiesta della Regione in sostanza era quella di provvedere a liquidare con urgenza gli stati di avanzamento lavori ed effettuare i pagamenti richiesti, con l’obiettivo di fornire un po’ di ossigeno e speranza alle imprese che grazie ai crediti vantati, se liquidati, potrebbero far fronte, seppur in parte, alla drammaticità economica che la crisi sanitaria ha prodotto.

«Sulla base delle indicazioni impartite – ha sottolineato Pietrino Fois – ho disposto che tutti i Settori della Provincia di Sassari provvedessero a emettere stati di avanzamento e relativi certificati di pagamento, nonché a sollecitare i professionisti e le imprese per la presentazione di fatture relative a prestazioni già eseguite, in deroga ai limiti di importo previsti dal contratto e/o dal capitolato d’appalto».

Nel complesso, i settori Tecnici hanno liquidato ad oggi risorse per 7.538.318,25 e 2.135.377,18 sono di prossima liquidazione. Le somme sono destinate a oltre 200 beneficiari, tra imprese e professionisti.

L’operazione sviluppata dalla Provincia ha attivato tutte le procedure per favorire la liquidazione alle imprese di quanto possibile (anticipazioni e avanzamento lavori) sia per i cantieri la cui direzione dei lavori è interna che per quelli diretti esternamente, operando le necessarie comunicazioni ai direttori dei lavori. Un importante iniezione di liquidità che per centinaia di aziende ed imprese significa la sopravvivenza, poter pagare i dipendenti, e continuare le loro attività.

«Occorrono segnali positivi – conclude Fois – ma in particolare di azioni concrete. Ne hanno necessità le imprese e i lavoratori. Il momento è delicato. La Provincia gioca un ruolo determinante: nei prossimi 15 giorni contiamo di fare partire diversi cantieri pronti, alcuni riguardano i progetti per il dissesto idrogeologico nell’area del Goceano. Lavoro e voglia di ripartire, ce n’è bisogno per tutti».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

continua a leggere su: La Nuova Sardegna

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome