Coronavirus, l’Esercito nelle case di cura del nord Sardegna

0
239

Medici e infermieri militari col supporto della Brigata Sassari a Casa Serena e Villa Gardenia

SASSARI. Medici e infermieri dell’Esercito sono entrati nella casa di riposo Villa Gardenia di Ossi e, col supporto della Brigata Sassari, sono tornati anche a Casa Serena di Sassari, dove gli ultimi dati erano di 39 ospiti positivi al Coronavirus su 70: qui, ieri 5 aprile, sono stati eseguiti altri 60 tamponi per accertare o escludere ulteriori possibili casi di contagio. La priorità del momento, sostenuta con forza dalla prefetta Maria Luisa D’Alessandro, è governare la situazione sanitaria all’interno delle case di riposo, dove il Covid-19 ha già causato parecchie vittime e dove il contagio – per motivi che dovranno essere accertati in maniera chiara quando tutto sarà finito – è dilagato tra gli anziani incolpevoli, coinvolgendo anche parte del personale.

Il servizio completo sul giornale in edicola e nella versione digitale

continua a leggere su: La Nuova Sardegna

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome