in

Coronavirus in Sardegna, stop alla raccolta differenziata nelle case dei positivi

La nuova ordinanza del presidente della Regione Christian Solinas

CAGLIARI. Nelle abitazioni dove sono presenti cittadini risultati positivi al Covid-19, in isolamento o quarantena obbligatoria, deve essere interrotta la raccolta differenziata e tutti i rifiuti vanno conferiti assieme. Lo prevede l’ultima ordinanza del presidente della Regione Sardegna Christian Solinas che si adegua alle indicazioni prescritte dall’Istituto superiore di sanità. Il provvedimento resterà in vigore sino al 31 luglio. In questi casi, per la raccolta dovranno essere utilizzati almeno due sacchetti, uno dentro l’altro, che dovranno essere conferiti ogni giorno. Per questo motivo, i Comuni interessati, a cui saranno subito comunicati nomi e indirizzi dei positivi o in isolamento, dovranno adeguare i calendari di raccolta sulla base delle nuove esigenze. Non cambiano le regole, invece, per tutte le altre abitazioni. Anche se, a scopo cautelativo, l’ordinanza prevede che fazzoletti, rotoli di carta, guanti siano smaltiti nei rifiuti indifferenziati. I rifiuti prodotti nelle case con soggetti positivi o in isolamento dovranno essere conferiti dai Comuni presso il termovalorizzatore di Macchiareddu. (ANSA)

continua a leggere su: La Nuova Sardegna

Voi cosa ne pensate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Enthusiast

Written by ViviSassari

Years Of MembershipList MakerMeme MakerPoll Maker

Sassari.Asintomatico positivo al momento della dimissione: tampone agli operatori,reparto sanificato

Coronavirus, la Sardegna resta “chiusa” per altre due settimane