Sardegna. Tirrenia Cin blocca i collegamenti navali con la penisola

0
59
La Tirrenia Cin blocca i collegamenti su tutte le linee convenzionate che collegano la penisola con la Sardegna, la Sicilia e le Tremiti. L’annuncio arriva direttamente dalla compagnia che comunica di aver subito il sequestro conservativo dei propri conti correnti da parte dei commissari che gestiscono l’amministrazione straordinaria  di Tirrenia.
La nota dice:
“I commissari di Tirrenia in Amministrazione Straordinaria, Gerardo Longobardi, Beniamino Caravita di Toritto e Stefano Ambrosini malgrado CIN abbia più volte comunicato loro in forma scritta la propria disponibilità ad offrire, nei limiti del consentito, garanzie di pagamento di quanto reclamato da Tirrenia in AS, in data odierna hanno eseguito, in questo momento così drammatico per il Paese, un sequestro conservativo sui conti correnti di CIN”. “Teniamo a precisare che la società è liquida ma che di fatto il blocco dei conti correnti ne impedisce l’operatività”. “In seguito a quanto sopra  l’attività di CIN, compagnia che svolge in convenzione con lo Stato il servizio di continuità territoriale via mare per le isole, è stata paralizzata. Pertanto, con decorrenza immediata, sarà impossibile continuare lo svolgimento di detto servizio e già le corse programmate per oggi su tutte le linee in convenzione con la Sardegna, la Sicilia e le Tremiti non verranno effettuate”.

  
Al di là della legittimità dell’operato dei commissari, che non è in discussione, riteniamo che il Governo debba tempestivamente intervenire in modo che si possa giungre ad una immediata sospensione dell’efficacia del sequestro: lo straordinario momento che la Nazione sta vivendo non può consentire che azioni privatistiche possano mettere in crisi i fondamentali collegamenti  per i cittadini, già ristretti nelle loro libertà nell’interesse comune.
Merci continuativamente, e persone per le necessità consentite, non possono essere in alcun modo bloccate.

continua a leggere su: Sassari Notizie

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome