Sulla Buddi Buddi il regno del fitwalking

0
57

Pronto a ripartire il completamento del parco Solinas Cocco Adelasia con nuove attrezzature, percorsi e illuminazione 

SASSARI. Se c’è un progetto che aiuterà a mettersi dietro le spalle questi mesi di monotono standby, è quello in attesa di prendere forma nel Parco Solinas Cocco Adelasia che lambisce la Buddi Buddi. Quell’oasi verde, infatti, si candida a diventare l’arena per la pratica sportiva del Fitwalking. L’intervento è complesso e si sviluppa in diversi step. Innanzitutto è prevista la realizzazione di una rete di illuminazione dei percorsi del parco con armature led, a basso consumo, da installarsi su nuovi pali. Poi sarà la volta di un edificio che verrà adibito a servizi e di una porzione di pavimentazione di collegamento della strutture alle piste per la pratica sportiva.

Più in particolare, l’edificio servizi dovrà essere realizzato in prossimità dell’attuale chiosco di ristoro sul lato sud-ovest del parco. L’accesso avverrà dalla via Gennargentu creando un varco nella staccionata esistente. Sarà realizzata una rampa di accesso percorribile da persone con disabilità motorie (pendenza circa 4%) che condurrà verso le verande perimetrali. Attorno al manufatto sarà realizzata una nuova pavimentazione in calcestruzzo drenante architettonico di medesima finitura di quello pre-esistente seppur in colorazione differente. La nuova area pavimentata sarà al medesimo livello del piano di calpestio delle verande e della attuale pista del parco e avrà funzione di connessione e di “area per il riscaldamento”. L’edificio servizi avrà struttura in legno lamellare, pareti portanti in Xlam, isolamento termico. Il locale servizi sarà dotato di un tetto verde di tipo “estensivo” che permetterà di integrare l’edificio con il contesto del Parco e ridurre il fenomeno urbano noto come “isole di calore”. Infine l’edificio sarà dotato di un impianto di videosorveglianza “stand-alone” utile al fine di prevenire eventuali azioni di danneggiamento, costituito da due telecamere fisse.

Per quanto riguarda invece i nuovi impianti di illuminazione, l’intervento prevede l’installazione di 21 corpi illuminanti su pali con altrettante lampade da 16 led piazzate su una serie di nuovi supporti a palo. I corpi illuminanti e gli stessi pali avranno un design moderno. Il sistema di gestione consentirà la programmazione oraria dell’intensità del flusso luminoso.

Il comune ha poi la disponibilità di un’altra area verde contigua, che potrebbe valorizzare ancora di più la vocazione sport-benessere del parco della Buddi Buddi. Si tratta dell’anello sottostante, quello racchiuso dallo svincolo a due corsie della strada in ingresso verso Sassari. È un ampio cerchio, sempre collegato dalla pista ciclabile, che rappresenta la naturale conclusione di un bel percorso di fitwalking. L’attività infatti inizia nella prima porzione del parco già utilizzato da centinaia di appassionati sportivi, oltre che dalle famiglie con i bambini. Percorso benessere, ma anche altalene, scivoli, biciclette e spalliere. Uno spazio verde prezioso per riprendere la forma fisica e dimenticare l’ozio della parentesi coronavirus.

continua a leggere su: La Nuova Sardegna

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome