«L’Ordine è accanto ai farmacisti»

0
29

Il presidente provinciale Cadeddu illustra le misure adottate per l’emergenza

SASSARI. Disposizioni immediate inviate ai datori di lavoro sulla fornitura a tutti i dipendenti di adeguate misure di protezione e comunicazioni tempestive sia con il presidente della Regione che con l’assessore alla salute, sottolineando la preoccupazione sull’elevato livello di esposizione al rischio di contagio per i farmacisti e i loro collaboratori.

Dopo la denuncia di qualche giorno fa di un farmacista dipendente di una farmacia di un paese del circondario, che lamentava situazioni di pericolo e chiedeva maggiore tutela per chi lavora a contatto con un pubblico potenzialmente pericoloso, interviene il presidente provinciale dell’ordine dei farmacisti Roberto Cadeddu per spiegare a tutti gli iscritti che l’Ordine non è rimasto con le mani in mano sin dall’inizio dell’emergenza. «Per quanto riguarda ad esempio il problema dell’ordine pubblico – spiega Cadeddu – l’ Ordine consapevole che in seguito ai decreti e alle ordinanze città e paesi sin dalle 18 si spopolano, ha inviato una lettera al questore e al prefetto di Sassari richiedendo una maggiore sorveglianza nei confronti di farmacie e parafarmacie da considerarsi come potenziali obbiettivi sensibili». L’ordine fa sapere inoltre di aver dato mandato a un ingegnere consulente per la sicurezza di redigere un documento “standard” che definisca i passaggi fondamentali necessari per redigere una valutazione del rischio biologico per le farmacie e parafarmacie. «Voglio rassicurare e aggiornare i nostri iscritti sulle nostre iniziate – conclude Cadeddu – e dire che l’Ordine anche in questa situazione ha cercato di stare al fianco dei farmacisti per garantire loro di lavorare con professionalità e sicurezza al servizio della salute del cittadino».

continua a leggere su: La Nuova Sardegna

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome