in

M5S:”La Regione Sardegna destini un fondo ai comuni per la disinfezione delle aree pubbliche”

“Parchi, piazze, marciapiedi, stazioni degli autobus. Tutte le aree pubbliche in cui fino a una settimana fa transitavano quotidianamente migliaia di persone devono essere disinfettate con urgenza. Nelle città colpite per prime dalla diffusione del Covid-19 la sanificazione delle strade è già iniziata, ma anche nei comuni sardi la pulizia approfondita con liquido igienizzante non è più rimandabile. Occorre agire immediatamente”.
“La Regione provveda quindi allo stanziamento di un fondo da destinare ai Comuni in modo che, autonomamente, possano provvedere a disinfettare le aree più a rischio”.
Questa la richiesta della capogruppo del m5s Desirè Manca al Presidente Solinas a poche ore dall’avvio dell’operazione “Strade Pulite” in diverse città del Nord Italia.
“La comunità scientifica non ha ancora stabilito con certezza – prosegue Desirè Manca – quanto duri la sopravvivenza del virus sulle superfici. Sembrerebbe che la sua persistenza abbia durata variabile a seconda di diversi fattori, come la temperatura o la luce solare. In questa situazione di assoluta incertezza, la disinfezione delle superfici è essenziale, a maggior ragione negli spazi condivisi”.
“Per questo chiedo alla Regione l’attivazione di ulteriori misure finanziarie straordinarie dedicate alle operazioni di sanificazione cautelativa. Il virus ha iniziato a circolare nella nostra isola, il numero dei contagi aumenta di giorno in giorno e dobbiamo fare il possibile per fermare la sua corsa. Destinare un fondo al quale tutti i Comuni della Sardegna possano attingere per sanificare le aree pubbliche è un passo improrogabile”.

continua a leggere su: Sassari Notizie

Voi cosa ne pensate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Enthusiast

Written by ViviSassari

Years Of MembershipList MakerMeme MakerPoll Maker

Commissari dal nord Italia Bando anestesisti in pausa

Appello dal Centro trasfusionale: Continuate a donare