Sassari: le disposizioni adottate dal Comune per fronteggiare il “coronavirus”

0
23
Da questa mattina a Sassari l’Amministrazione comunale ha adottato con ordinanza  una serie di misure, in base a quanto disposto dal decreto del presidente del Consiglio coi Ministri di ieri, 4 marzo.

L’ordinanza. Il sindaco Gian Vittorio Campus ha firmato un’ordinanza nella quale, per conformarsi ai provvedimenti adottati dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, si ordina: «nei locali di pubblico spettacolo sono sospese tutte le attività che non consentano di garantire ai partecipanti la possibilità di rispettare la distanza di almeno un metro tra di loro, di cui all’allegato 1 lettera d) del decreto del presidente del Consiglio coi Ministri; sono sospese nei circoli, nei pubblici esercizi, nei locali pubblici e privati le attività di intrattenimento accessorie all’attività di somministrazione che non consentano di garantire ai partecipanti la possibilità di rispettare la distanza di almeno un metro tra di loro, di cui all’allegato 1 lettera d) del DPCM». L’inottemperanza all’atto è un reato.

Accesso agli uffici di Punto Città. L’Amministrazione ricorda che i cittadini residenti nel Comune di Sassari possono richiedere le certificazioni online, evitando code e attese e senza andare negli uffici di Punto Città. Tutte le informazioni sono disponibili nel sito www.comune.sassari.it . È possibile inviare richieste di certificati anche tramite pec all’indirizzo protocollo@pec.comune.sassari.it . Per quanto riguarda i Punto Città di corso Angioy e di via Giovanni Bruno, di mattina, dal lunedì al venerdì, sono previsti due turni di 20 persone ciascuno, per un totale di 40 accessi, in deroga agli orari ordinari: il primo turno alle 8.30 e il secondo turno alle 10.30; martedì pomeriggio dalle 15.30 alle 17 si consentirà l’accesso fino a un massimo di 15 persone; per il Punto Città di via dell’Anziano di mattina, dal lunedì al venerdì, sono previsti due turni di 20 persone ciascuno, per un totale di 40 accessi, in deroga agli orari ordinari: il primo turno alle 8.30 e il secondo turno alle 10.30; giovedì pomeriggio, dalle 15.30 alle 17.30, si consentirà l’accesso fino ad un massimo di 15 persone. I cittadini dovranno tenere una distanza di almeno un metro tra loro e l’addetto allo sportello; all’interno dei locali è disponibile un dispenser di igienizzante per le mani. Saranno garantiti tutti gli appuntamenti precedentemente fissati per la carta di identità elettronica e le pratiche legate ai decessi. L’ufficio matrimoni, al primo piano di corso Angioy n.15, osserverà il consueto orario di apertura al pubblico.

Archivio edilizia via Paolo De Muro. Fino al 15 marzo, l’ingresso all’archivio dell’Edilizia privata, per chi deve esercitare il diritto di accesso ai documenti depositati, sarà regolato in modo da evitare affollamento. Saranno ricevute massimo 10 persone al giorno, in ordine di arrivo, (secondo i consueti giorni di apertura: martedì sera e venerdì mattina); accedono ai locali due persone per volta.


Scuole, ludoteca e Casa Serena
. Attività didattica sospesa nelle scuole e negli asili, fino al 15 marzo, e ludoteca comunale chiusa, mentre restano aperte le biblioteche, con limitazioni tali da mantenere almeno un metro di distanza tra gli utenti. Per il costo della mensa scolastica, le giornate di sospensione dell’attività non saranno computate nell’ambito della percentuale di non partecipazione prevista dal regolamento. Sospeso il servizio scuolabus. A Casa Serena i parenti degli ospiti sono già stati contattati per evitare le visite, come previsto dal decreto del presidente del Consiglio coi Ministri, mentre gli anziani sono stati sensibilizzati a limitare al minimo le uscite o, meglio, a rinunciarci.

Sportello linguistico. I laboratori e la formazione del progetto “Ajò vi semmu” sono interrotti fino al 15 marzo. Proseguiranno con regolarità le attività degli sportelli.

Rete Thàmus. La rete museale Thàmus sarà regolarmente aperta.

Sport. Il Settore Politiche educative e sportive ha inviato una comunicazione a tutte le associazioni che hanno in gestione gli impianti sportivi comunali e ai concessionari d’uso di palestre scolastiche, ricordando le indicazioni della normativa vigente, in merito al rischio di affollamento. I cittadini che svolgono le attività sportive possono rivolgersi direttamente ai gestori per le informazioni sui singoli corsi.

Consiglio comunale. Il Consiglio comunale si terrà nella sala Langiu del Comando della Polizia locale, sempre martedì 10 marzo alle 10. L’ingresso del pubblico sarà limitato per assicurare di mantenere almeno un metro di distanza tra le persone.

Il decreto, pubblicato sul sito www.comune.sassari.it , indica i comportamenti da tenere, anche in materia di convegni, organizzazione di iniziative ed eventi, manifestazioni e spettacoli, inclusi quelli cinematografici, sportivi e teatrali. Per ogni ulteriore informazione è possibile scrivere a info@comune.sassari.it , urp@comune.sassari.it , chiamare il numero 079279837 o contattare la pagina Facebook del Comune www.facebook.com/ComunediSassari . Sul sito www.comune.sassari.it sono pubblicate tutte le informazioni aggiornate e i documenti in materia. Sullo stesso sito sono pubblicate tutti i moduli che possono essere scaricati senza recarsi negli uffici.

continua a leggere su: Sassari Notizie

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome