in

Coronavirus, all’Aou d Sassari un corso di formazione per medici e operatori

L’obiettivo è dare ai medici e a tutti gli operatori in prima linea gli strumenti necessari per affrontare nel modo più consono l’emergenza sanitaria da Covid-19. E per farlo, è necessario fare un focus sull’approccio con i pazienti e sulla gestione della dilagante psicosi scaturita dalla possibile diffusione del contagio. Questo lo spirito del corso “Coronavirus: Covid-19 emergenza pandemia” organizzato dalla Simit, la Società italiana di malattie infettive e tropicali, al quale ha aderito l’Aou di Sassari e che svolgerà sabato 29 febbraio nell’aula Longinotti, al piano terra della palazzina di Malattie infettive, in viale San Pietro.

Il corso, che inizierà alle 8 e vede coinvolte le strutture di Malattie infettive, Igiene e controllo delle infezioni ospedaliere, Anestesia e rianimazione, Clinica di Pneumologia, consentirà di fare un vero e proprio identikit del Coronavirus attraverso i dati storici ed epidemiologici. Durante l’incontro, aperto a 100 partecipanti, si parlerà di epidemiologia e patogenesi di diagnosi differenziale e di laboratorio, di manifestazione clinica ed elementi di prognosi, di decorso della malattia e trattamento di supporto. Un’ampia parte della mattinata sarà dedicata, infine, alla prevenzione e protezione.

E di prevenzione e protezione da Coronavirus, in particolare dei dispositivi di protezione individuale, si è parlato anche ieri pomeriggio, durante un corso riservato ai 130 referenti aziendali della rete del rischio infettivo. L’incontro è stato organizzato dalle strutture di Formazione ricerca e sperimentazione clinica, Igiene e controllo delle infezioni ospedaliere, Qualità accreditamento gestione rischio, Protezione e sicurezza, Malattie infettive e medico competente.

Il corso è servito a richiamare e approfondire le modalità di corretto utilizzo dei dispositivi di protezione individuale con il gruppo referenti per il rischio infettivo. Si tratta di rappresentanti dei vari reparti ospedalieri dell’Aou che, a loro volta, dovranno formare gli operatori delle proprie strutture sull’impiego degli strumenti di protezione dal rischio di infezione.

continua a leggere su: Sassari Notizie

Voi cosa ne pensate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Enthusiast

Written by ViviSassari

Years Of MembershipList MakerMeme MakerPoll Maker

Oggi a Ploaghe i festeggiamenti in onore della centenaria Lisa Peruzzu

Google hash code, bene Sassari