Investimenti sicuri: la sostenibilità conto deposito

0
21
La raccolta di liquidità, in un’epoca di lotta al denaro contante, costituisce la sola garanzia a disposizione dei risparmiatori e degli istituti di credito. Il miglior investimento che i privati possano compiere è dimostrato dalla sostenibilità conto deposito: d’altro canto, le fondamenta di un sistema economico e finanziario solito vanno individuate nella liquidità. Per averne conferma è sufficiente pensare a quello che è successo tra il 2015 e il 2018 per effetto del quantitative easing voluto da Mario Draghi. In quegli anni l’Eurozona e il suo sistema economico hanno potuto respirare proprio per merito del paracadute imposto dal presidente della BCE. Si è verificata, infatti, una consistente iniezione di liquidità grazie a cui l’economia ha potuto accelerare: cosa che non sarebbe potuta avvenire senza il quantitative easing, vista la crisi economica prolungata.

Gli effetti del quantitative easing

In concreto il quantitative easing ha portato all’immissione di 30 miliardi di euro in un triennio: così gli istituti di credito hanno avuto l’opportunità di riaprire l’accesso al credito ai propri clienti, in modo che si potesse verificare una inversione di rotta rispetto a quello che stava accadendo fino a quel momento. Negli anni precedenti, infatti, la stagnazione economica aveva assunto dimensioni notevoli a causa della lunga crisi economico. Invece, con il quantitative easing si è notata una ripartenza dei consumi, e praticamente ogni settore ha potuto rilanciarsi.

Liquidità e conti deposito

La sostenibilità conto deposito è la soluzione migliore a cui si possa pensare per investire una parte del proprio capitale. Questa forma di investimento è consigliata a chi non vuole correre il rischio che un investimento errato o i tassi negativi mettano a repentaglio la sicurezza del risparmio. Le stesse banche, per altro, hanno tutto l’interesse a incrementare la clientela in tale settore, per poter beneficiare di un gettito di liquidità continuo.

I rendimenti dei conti deposito

Questo è il motivo per il quale i risparmiatori si possono imbattere in una grande varietà di proposte convenienti, tali da rendere vantaggiosi rendimenti più elevati: la forma di investimento perfetta, più o meno attraente in base al vincolo temporale per cui si decide di optare. I grandi gruppi creditizi, così come le banche online, mettono a disposizione offerte di tutti i tipi, che possono essere valutate in funzione dei rendimenti garantiti sulle giacenze.

Il rilancio del quantitative easing

All’inizio del 2019 è stato annunciato che il quantitative easing sarebbe giunto al termine. Ciò ha provocato il panico tra gli addetti ai lavori e nei mercati finanziari, con la conclusione dell’insufflazione di liquidità che ha suscitato allarme tra i mercati azionari. Non è difficile intuirne il motivo: la base della stabilità finanziaria è rappresentata dalla liquidità, ed è per questo che le banche mettono a punto soluzioni concepite per attirare la clientela sui conti deposito, vale a dire prodotti che consentono una raccolta di liquidità più consistente. Il settore bancario, con l’arrivo dei tassi negativi, è stato costretto a individuare soluzioni efficaci che riuscissero a garantire la stessa raccolta di liquidità che si poteva ottenere con il quantitative easing: il che è stato possibile proprio con i conti deposito.

Il 2019 e la sostenibilità conto deposito

Con l’annuncio della conclusione del quantitative easing, il 2019 si sarebbe dovuto rivelare un importante anno di crescita per i conti deposito, dato che essi costituiscono per gli istituti di credito una sorgente di liquidità sostitutiva. Non è un caso che tale tendenza si sia concretizzata nei primi mesi dello scorso anno, quando in molti casi le banche hanno agito sui propri prodotti e hanno aumentato il tasso lordo di remunerazione, anche se moderatamente.

continua a leggere su: Sassari Notizie

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome